Campania, padre lascia la figlia di 3 mesi sola in auto per 40 minuti: denunciato

Campania, padre lascia la figlia di 3 mesi sola in auto per 40 minuti: denunciato

Dal 2018 è diventato operativo l’obbligo di installare a bordo dei veicoli un dispositivo di allarme per prevenire i casi di abbandono in auto di bambini di età inferiore ai 4 anni


SALA CONSILINA (SA) – Un padre ha lasciato la figlia di 3 mesi nell’auto per 40 minuti ed è stato denunciato dai carabinieri. È successo nei giorni scorsi a Sala Consilina, in provincia di Salerno. L’uomo, 33 anni, del posto, accusato di aver abbandonato la neonata senza custodia nell’abitacolo della macchina per circa 40 minuti. Per lui è scattata, quindi, la denuncia per abbandono di minore.

Questa la nota delle forze dell’ordine:

I Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina, guidati dal Capitano Roberto Bertini, hanno denunciato il 33enne per quanto avvenuto. I militari dell’Arma dell’Aliquota Radiomobile, diretti dal Tenente Martino Galgano, avevano infatti scoperto che l’uomo aveva lasciato senza custodia la piccola chiusa nell’abitacolo della propria auto per circa 40 minuti. Per questo motivo, è scattata la denuncia alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Lagonegro.

Dal 2018 è diventato operativo l’obbligo di installare a bordo dei veicoli un dispositivo di allarme per prevenire i casi di abbandono in auto di bambini di età inferiore ai 4 anni, introdotto dalla legge 1 ottobre 2018, numero 117. Si tratta dei cosiddetti sensori antiabbandono, che si montano sui seggiolini da viaggio per i bimbi in auto e sono spesso collegati al proprio smartphone, per avvisare anche i genitori più sbadati della presenza del bimbo nella macchina. Il sistema antiabbandono, come specificato dalla Polizia di Stato, deve attivarsi automaticamente a ogni utilizzo, senza ulteriori azioni da parte del conducente, emettendo un segnale di allarme percepibile dentro e fuori il veicolo che attiri tempestivamente l’attenzione.