Campania, viale alberato, parcheggio e piscina in zona vincolata: sequestrato ristorante

Campania, viale alberato, parcheggio e piscina in zona vincolata: sequestrato ristorante

Decisive le indagini e l’intervento dei carabinieri forestali


ROCCAROMANA (CE) – I carabinieri forestali del Gruppo di Caserta (Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale, Agroalimentare e Forestale) hanno sequestrato su ordine del Gip del tribunale di Santa Maria Capua Vetere un’attività di ristorazione ed eventi di Roccaromana, nel Casertano, per presunte violazioni urbanistiche.

Il sequestro, richiesto dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere che ha coordinato le indagini, ha avuto origine da un sopralluogo effettuato dai carabinieri forestali del Gruppo di Caserta nel 2019, durante il quale scoprirono che il titolare della struttura stava effettuando lavori a fianco alla struttura dove sorge il ristorante; in particolare stava realizzando un viale alberato con scavi ed eradicazioni anche di alberi.

La Procura ha quindi disposto una consulenza tecnica, da cui è emerso che quelle opere – tra cui anche un parcheggio e una piscina – erano in difformità con i titoli rilasciati anche perché la zona è sottoposta a vincoli idrogeologico e paesaggistico, e inoltre non era stato dato alcun preavviso alla Regione; mancava inoltre la preventiva autorizzazione sismica.

Sono così scattati i sigilli.