Capri-Procida, da oggi in vigore i divieti di sbarco per limitare l’afflusso dei veicoli

Capri-Procida, da oggi in vigore i divieti di sbarco per limitare l’afflusso dei veicoli

Previste comunque deroghe per i veicoli di emergenza e di servizio, per quelli al seguito di persone disabili e per quelli appartenenti a persone non residenti ma iscritti nei ruoli comunali per il pagamento della tassa sui rifiuti


PROCIDA/CAPRI – Da oggi entreranno in vigore i divieti di sbarco per le isole di Capri e Procida, dispositivi emanati dal ministero dei Trasporti per limitare l’afflusso dei veicoli sulle isole del Golfo di Napoli.

A Capri il divieto sarà attivo in due periodi: dal primo aprile al 3 novembre e dal 19 dicembre al 9 gennaio del 2023 e saranno di conseguenza vietati l’afflusso e la circolazione sull’isola di auto, moto e ciclomotori di proprietà di persone che non risiedano stabilmente sull’isola azzurra.

Previste comunque deroghe per i veicoli di emergenza e di servizio, per quelli al seguito di persone disabili e per quelli appartenenti a persone non residenti ma iscritti nei ruoli comunali per il pagamento della tassa sui rifiuti.
A Procida divieto in vigore da domani e fino al 31 dicembre di quest’anno per autoveicoli, motoveicoli, e ciclomotori di persone non residenti, anche se cointestati con isolani. Tra le deroghe, oltre a quelle consuete per mezzi commerciali e veicoli di emergenza e forze dell’ordine, il ministero ha accolto la richiesta del comitato “Figli di Procida” così che i veicoli appartenenti e condotti da persone legate da una parentela entro il 2° grado a residenti a Procida da almeno venti anni e che necessitino di assistenza potranno sbarcare e transitare da e per un’area privata, dove il veicolo dovrà rimanere parcheggiato per tutta la durata del soggiorno.