Casavatore, accoltellarono un coetaneo e lo colpirono con un cric: arrestati 2 giovani

Casavatore, accoltellarono un coetaneo e lo colpirono con un cric: arrestati 2 giovani

La vittima riportò gravi traumi al volto, al capo e al torace, e fu salvato dai medici dell’ospedale Pellegrini di Napoli


CASAVATORE – Due giovani di 19 e 20 anni di Casavatore (Napoli) sono stati arrestati e condotti in carcere dalla polizia di Stato, su ordine del gip del tribunale di Napoli Nord, perché ritenuti responsabili di un violento raid punitivo, motivato dalla gelosia, ai danni di un coetaneo, avvenuto il primo febbraio scorso.

I due indagati – secondo quanto emerso dalle indagini coordinate dalla Procura di Napoli Nord ed effettuate dai poliziotti del commissariato di Afragola – si recarono di notte a casa della vittima e la accoltellarono almeno sei volte colpendola poi con il cric per auto, e ciò perché la fidanzata di uno dei due aveva manifestato interesse per il giovane; questi riportò gravi traumi al volto, al capo e al torace, e fu salvato dai medici dell’ospedale Pellegrini di Napoli.

La vittima ha però denunciato i suoi aggressori, facendoli arrestare.