Choc in strada: molesta due ragazze, loro gli chiedono di andare via e lui le investe

Choc in strada: molesta due ragazze, loro gli chiedono di andare via e lui le investe

Le due, di ritorno a casa da una festa, stavano discutendo animatamente in strada quando sono state avvicinate dall’uomo


Foto di repertorio

ROMA – Due ragazze romane di 22 e 23 anni sono state investite intenzionalmente da un’auto guidata dalla stessa persona che poco prima le aveva abbordate in strada. È successo questa mattina all’alba a Roma, nei pressi di via Nomentana, intorno alle 4.15 del mattino. Le due amiche avevano lasciato da pochi minuti casa di alcuni loro conoscenti dove avevano partecipato ad una festa. Una volta in strada, una delle due giovani ha chiamato la madre per farsi venire a prendere.

Dopo aver concordato l’appuntamento hanno continuato a camminare per raggiungere il posto dove la mamma di una delle due le avrebbe raggiunte. Mentre proseguivano il tragitto parlavano a voce altra tra di loro, forse per un litigio. A quel punto si è avvicinato con la sua auto Marco Cadile, 42 anni, che transitava nella zona con la propria auto. “Tutto ok?”, ha chiesto l’uomo alle giovani. Le ragazze hanno prontamente risposto che “non c’erano problemi e che tutto era stato risolto” e di “lasciarle in pace”. Cadile ha però ha continuato ad infastidirle, seguendole con l’auto.  Le giovani quindi, allarmate, hanno accelerato il passo e avvisato nuovamente la madre di affrettarsi all’appuntamento. Giunte all’altezza di via Morrovalle, l’uomo ha deciso improvvisamente di investire le ragazze. Indagano sulla vicenda le forze dell’ordine.