Follia nel napoletano, vocalist accoltellato in discoteca: non aveva salutato padre e figlio

Follia nel napoletano, vocalist accoltellato in discoteca: non aveva salutato padre e figlio

Il ragazzo viene anche intimidito dai due, che gli urlano “qui comandiamo noi” ma rifiuta la richiesta provocando le ire del più anziano dei due clienti poi del più giovane


ISCHIA – Accoltellato perché non ha voluto salutare un cliente al microfono in discoteca: è quanto accaduto stanotte ad Ischia e che ha condotto alla denuncia di due persone ad opera dei carabinieri.

Poco dopo le 3 e mezza, all’interno di una discoteca di Casamicciola, due persone (padre e figlio) si avvicinano alla consolle e chiedono al vocalist, un giovane 28enne, di salutarli al microfono.

Il ragazzo viene anche intimidito dai due, che gli urlano “qui comandiamo noi” ma rifiuta la richiesta provocando le ire del più anziano dei due clienti della discoteca che lo raggiunge e lo colpisce con schiaffi e pugni e anche dal più giovane dei due che lo colpisce con una coltellata.
Nella discoteca scoppia il caos ed i due aggressori riescono a darsi alla fuga mentre il vocalist viene condotto al vicino ospedale Rizzoli dove gli vengono applicati alcuni punti di sutura ed emessa una prognosi di sette giorni per la guarigione.
Intanto i due autori della aggressione, già noti alle forze dell’ordine, vengono identificati dai carabinieri della stazione di Casamicciola: si tratta di un 47enne subito rintracciato e di un 20enne al momento ancora irreperibile: per loro scatterà denuncia ma le indagini e le ricerche sono ancora in corso.