Impennate e scorrazzate in moto in stile clan a Napoli: il video su Tik-tok fa il giro del web

Impennate e scorrazzate in moto in stile clan a Napoli: il video su Tik-tok fa il giro del web

La denuncia: “Questo degrado culturale non può diventare normale”


NAPOLI – I social network come strumento di propaganda criminale e come vetrina nella quale mostrare quegli sfarzi e quel lusso conciliabili con la vita di boss e camorristi. È ciò che diventa sempre più Tik Tok ed è proprio per questo che il Consigliere Regionale Europa Verde Francesco Emilio Borrelli ha istituito l’Osservatorio su Tik Tok, creato per combattere e denunciare il degrado culturale e la celebrazione della malavita.

Nell’ultimo filmato denunciato dagli utenti tramite l’osservatorio, i protagonisti sono un gruppo di soggetti che scorrazzano in sella a delle motociclette, tutti senza casco, in giro per Napoli, tra Mergellina e Posillipo ed altre strade, impennando e sfrecciando portano panico e caos. Scene simili ad alcuni videoclip neomelodici anni ’90 o a quei film a basso costo degli anni ’80 che raccontano la mala Napoli.

Il video in questione è riconducibile a tre profili, tre habitué dello stile criminale, degli omaggi a detenuti e delinquenti. “Oggi è diventato normale condurre uno stile di vita che si ispira a quello dei malavitosi e proporlo ad altri attraverso i social, è diventato normale commettere illeciti e farli apparire come un qualcosa da prendere da esempio. Più passa il tempo e più tutto questo, questa deriva culturale e sociale, rischia di sostituirsi effettivamente alla normalità.  Con il nostro Osservatorio vogliamo portare alla luce questo degradante fenomeno, vogliamo rompere questa catena di ‘normalità’, e soprattutto vogliamo fare in modo che le forze dell’ordine intervengano per porre dei limiti e soprattutto per arginare l’ondata della propaganda criminale.” – ha dichiarato il Consigliere Borrelli.

CLICCA QUI PER GUARDARE IL VIDEO