Madeleine McCann, la svolta: indagato il tedesco Brueckner già in carcere per stupro

Madeleine McCann, la svolta: indagato il tedesco Brueckner già in carcere per stupro

La polizia britannica continua a trattare la vicenda come un caso di scomparsa e i genitori ancora “sperano” che la figlia sia viva


NAZIONALE – Possibile svolta nel caso di Madeleine McCann, la bimba di tre anni che nel maggio del 2007 scomparve di dalla camera d’albergo di un resort a Praia da Luz, cittadina balneare nel sud del Portogallo. La procura di Faro ha annunciato, senza fare nomi, che una persona è formalmente indagata. Eppure, come riferisce il Guardian, dai dettagli della notifica portoghese si è riusciti ad identificare l’indiziato: si tratterebbe di Christian Brueckner, un condannato per stupro attualmente in carcere in Germania. È dal 2020 che le autorità tedesche affermano di avere prove concrete dell’omicidio della piccola Maddie, prove che identificherebbero un pedofilo tedesco recidivo, già in detenzione, come il principale sospettato. Brueckner è un tedesco in carcere in Germania – dove è noto come Christian B. Grazie a stringenti leggi sulla privacy – per uno stupro commesso in Portogallo nel 2005. Come riportato da Il Mattino

Ma la polizia britannica continua a trattare la vicenda come un caso di scomparsa e i genitori ancora «sperano» che la figlia sia viva. L’identificazione dell’uomo come «arguido», ovvero formalmente sospettato, eviterà che il caso vada in prescrizione il 3 maggio, 15esimo anniversario della scomparsa di Maddie dall’appartamento del resort di Praia del Luz dove la bimba di tre anni trascorreva le vacanze in Portogallo con i genitori e i fratellini. La procura portoghese ha agito in coordinamento con le autorità britanniche e tedesche. Brueckner non è indagato, ma il Portogallo potrà ora chiedere la sua estradizione per interrogarlo. L’uomo si trova nel carcere tedesco di Oldenburg dove sta scontando una condanna a sette anni, inflittagli nel 2019, per lo stupro nel 2005 di una turista americana 72enne nella stessa aerea della regione portoghese dell’Algarve dove scomparve la piccola Maddie. L’uomo, che viveva di furti in alberghi e resort, ha abitato nella zona fra il 1995 e il 2007, anno in cui scomparve la piccola.