Napoli, vittima del marito contatta centro antiviolenza: arrestato un 32enne

Napoli, vittima del marito contatta centro antiviolenza: arrestato un 32enne

La vittima ha raccontato di essere stata aggredita e minacciata di morte con una mannaia, anche in presenza dei figli minori


NAPOLI – Ieri pomeriggio gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, durante il servizio di controllo del territorio, su disposizione della Centrale Operativa sono intervenuti in vico della Calce per una segnalazione di lite familiare. I poliziotti, giunti sul posto, sono stati avvicinati da due dipendenti di un centro antiviolenza le quali hanno raccontato che, poco prima, erano state contattate telefonicamente da una donna la quale aveva rivelato loro di essere vittima di violenza da parte del marito.

Gli agenti, una volta entrati nell’appartamento, hanno bloccato l’uomo mentre la vittima ha raccontato di essere stata aggredita e minacciata di morte con una mannaia, come già avvenuto in diverse occasioni, per futili motivi anche in presenza dei figli minori.
L’uomo, un 32enne nigeriano, è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia o verso fanciulli e minacce aggravate; infine, la mannaia è stata sequestrata.