Parrucchiera pubblicizza interventi di chirurgia estetica abusivi: beccata da “Striscia La Notizia”

Parrucchiera pubblicizza interventi di chirurgia estetica abusivi: beccata da “Striscia La Notizia”

In particolare, la donna, proprio in occasione della Festa della Donna, ha pubblicizzato interventi con botox, fiale e file di trazione via social


PROVINCIA DI NAPOLI – Il TG satirico di Canale 5 “Striscia La Notizia” si è occupato di chirurgia estetica abusiva in provincia di Napoli. In particolare, la donna, proprio in occasione della Festa della Donna, ha pubblicizzato interventi con botox, fiale e file di trazione via social.

La donna vantava, tra gli interventi che eseguiva, anche il filler vaginale, per 100 euro. “Striscia La Notizia” è riuscita a riprendere la donna mentre eseguiva questi interventi. “I fili di trazione – spiegava l’abusiva ad un inviato del Tg satirico di Canale 5 – servono a tirare la zona che vuoi. Occhi, zigomi, naso, collo, mascella. Entrano nella pelle con una cannula. Si fa un po’ di lidocaina, si sente un po’ di fastidio. Se vuoi tirare gli occhi ci vogliono due fili di qua e due di là, mettiamo due fili e poi facciamo il nodo. Poi in base a come vuoi tirare stringiamo i nodi. Dura dai sei agli otto mesi. Li faccio io”.

Luca Abete ha poi bloccato la parrucchiera in strada a Napoli, oppure in un luogo imprecisato della provincia, e le ha fatto notare che quel tipo di interventi li può fare soltanto un medico. A quell’osservazione, la donna ha risposto: “Nel video la persona che maneggia i fili in realtà sono io che li provavo a mia sorella. Io non li posso fare perché faccio la parrucchiera per le case ma mi limito a pubblicizzare il dottore sulla mia pagina in quanto per me può rappresentare un’ulteriore fonte di guadagno”.

CLICCA QUI PER GUARDARE IL VIDEO