Pozzuoli, ancora una scossa di terremoto: avvertita anche a Calvizzano, Marano ed altri comuni

Pozzuoli, ancora una scossa di terremoto: avvertita anche a Calvizzano, Marano ed altri comuni

E’ stata registrata a una profondità di 2 chilometri dall’istituto nazionale di geofisica e vulcanologia


POZZUOLI – La terra continua a tremare nei Campi Flegrei. Un’altra scossa, questa volta di minore intensità, di magnitudo 2, è stata avvertita all’alba, per l’esattezza alle 5,37, dagli abitanti di Pozzuoli e Napoli (in particolare, Bagnoli e Fuorigrotta), ma anche a Monte di Procida, Bacoli, Quarto, Calvizzano e Marano, ovvero nei Comuni in un raggio di 20 chilometri dall’epicentro. Ed è stata registrata a una profondità di 2 chilometri dall’istituto nazionale di geofisica e vulcanologia.

Il terremoto più forte nella storia risale al 1960: in Cile, con magnitudo 9.5, e una lunghezza della frattura più di 1000 chilometri. Creò uno tsunami che ebbe un violento impatto anche sull’altra costa del Pacifico, provocando onde alte circa 70 metri e 200 morti in Giappone, 1655 complessivamente.

Sud-centro America, il cosiddetto “anello di Fuoco”, l’arco indonesiano fino alle Filippine, Cina, Giappone, Alaska e Aleutine, costa pacifica, Canada e Stati Uniti, California, Cile, Kamchatcha, Giappone, Nuova Zelanda. Eccole, le zone a rischio di eventi sismici importanti. E in Italia? Le probabilità sono più alte in Fruili Venezia Giulia, Irpinia, parte della Calabria, Appennino centro-meridionale e Sicilia.

FONTE: ILMATTINO.IT