Qualiano, razziate 13 cappelle votive nel cimitero comunale: nei guai 30enne di Giugliano

Qualiano, razziate 13 cappelle votive nel cimitero comunale: nei guai 30enne di Giugliano

Grazie all’analisi delle immagini di videosorveglianza, i militari hanno potuto assistere all’intera sequenza del furto


QUALIANO – Non riposano in pace i defunti del cimitero di Qualiano. Lo scorso 8 aprile qualcuno, approfittando delle tenebre, varcò i cancelli del camposanto qualianese e portò via le porte in alluminio di ben 13 cappelle votive. Quel “qualcuno” è stato individuato, riconosciuto e denunciato dai Carabinieri della locale Stazione. Si tratta di un  30enne di Giugliano già noto alle forze dell’ordine.

Grazie all’analisi delle immagini di videosorveglianza, i militari hanno potuto assistere all’intera sequenza del furto e percorrere a ritroso il cammino dell’uomo.

Alla guida del suo Piaggio Porter ha raggiunto il cimitero e da solo ha smontato gli infissi di 13 cappelle costruite in memoria di altrettanti morti. Li ha caricati sul furgone ed è andato via.
Per l’uomo una denuncia per furto aggravato. Per le anime violate dei 13 defunti probabilmente una soddisfazione postuma