Rubano bici da quasi 2mila euro, beccati dopo diverse segnalazioni: nei guai anche un 14enne

Rubano bici da quasi 2mila euro, beccati dopo diverse segnalazioni: nei guai anche un 14enne

Alla vista dei Carabinieri tentano di fuggire dirigendosi verso la galleria dei treni ma la scelta, oltre ad essere pericolosissima per la loro incolumità, non ha gli effetti che desideravano


NAPOLI – E’ pomeriggio e i carabinieri della stazione di Vico Equense ricevono una richiesta di aiuto. Un uomo aveva appena patito il furto della propria bici elettrica. Due persone apparentemente di giovane età, approfittando della quiete festiva erano entrati nel condominio di via San Ciro e avevano rubato una bici. Il proprietario li aveva visti ma non era riuscito a fermarli.

Scattano le ricerche e poco dopo arriva un’altra segnalazione in caserma. Questa volta è un anonimo cittadino e avverte della presenza di due giovani che con una bici a pedalata assistita bianca e verde si aggirano sui binari della stazione dei treni della circumvesuviana. La descrizione combacia con quella precedente. Sono i 2 ladri e la bici è quella di via San Ciro.

I carabinieri della stazione di Vico Equense intervengono ma intanto le richieste al 112 passano a 3. I giovani sono stati avvistati nei pressi della stazione treni di Seiano, la bici è con loro. I militari non demordono e raggiungono l’ultimo luogo dove i “ricercati” sono stati visti. Lì i militari trovano i 2 che tentano di fuggire a bordo della bmx rubata dirigendosi verso la galleria dei treni. La scelta, oltre ad essere pericolosissima per la loro incolumità, non ha gli effetti che desideravano. I carabinieri li rincorrono e riescono a bloccarli.

Si tratta del non ancora 22enne Francesco Caterina, nato a Torre del Greco il 17 aprile 2000, già noto alle forze dell’ordine e di un 14enne incensurato, sono entrambi di Torre del Greco. Il maggiorenne è in attesa di giudizio e dovrà rispondere di furto aggravato. Stesso reato per il minore che è stato denunciato a piede libero per poi essere affidato ai genitori. La bici elettrica – dal valore dei 1.800 euro – è stata restituita al legittimo proprietario.