“Salvate solo mamma, non lui”, queste le parole della figlia di Fabrizio Angeloni

“Salvate solo mamma, non lui”, queste le parole della figlia di Fabrizio Angeloni

La 17enne è stata trovata fuori casa, riversa sulle scale del condominio dopo aver suonato il campanello dei vicini per chiedere aiuto


ROMA – Un racconto agghiacciante quello fatto dai soccorritori al momento del ritrovamento dei corpi di Fabrizio Angeloni e  della moglie. La figlia è stata trovata fuori casa, riversa sulle scale del condominio dopo aver suonato il campanello dei vicini per chiedere aiuto.

I due coniugi sono stati ritrovati esanimi sul pavimento del bagno, uno sopra all’altro. Con il posizionamento dei corpi delle vittime che i carabinieri della compagnia di Civitavecchia e del Nucleo radiomobile, stanno cercando di ricostruire la dinamica del tentato omicidio-suicidio avvenuto giovedì intorno alle 7 del mattino. Scene drammatiche anche per medici ed infermieri solitamente abituati ad interventi di emergenza.

IL RACCONTO DEI SOCCORSI 

“L’uomo gridava dal dolore quando è stato trasportato in ambulanza, poi anche nell’eliambulanza atterrata sulla spiaggia libera di via Marco Polo. Non ha detto una parola, i suoi erano lamenti”, è il racconto di un operatore sanitario ad Angeloni. La moglie, Silvia Antoniozzi, docente di lettere alla scuola di via del Ghirlandaio, colpita con tre fendenti al torace, aveva già perso conoscenza prima del disperato volo verso il San Camillo di Roma. “C’era sangue dappertutto, anche sulle pareti. La giovane era sul pianerottolo sofferente”. Versione che collima con quella dei vicini di casa, la famiglia Fornari, i primi ad essere intervenuti allertando il 112. “Aiuto, aprite, papà ci vuole uccidere”. E poi: “Salvate solo mamma, non lui”. Una frase sentita dal vicino, Andrea Fornari. “Sì, e l’ho detto anche ai carabinieri”, ha confermato. Tutte testimonianze ora al vaglio degli investigatori a caccia di conferme dai diretti interessati già in queste ore, in caso di miglioramento dello stato di salute. Preoccupano soprattutto le condizioni della moglie, sottoposta ad un delicato intervento chirurgico: è ancora grave ma stazionaria. “Sta combattendo con tutte le sue forze, è una lottatrice”, ha commentato Pierluigi Marini, il chirurgo che l’ha operata. Come riportato da Il Messaggero