Tenta di uccidere la figlia e la moglie e poi prova a togliersi la vita: la 17enne riesce a scappare

Tenta di uccidere la figlia e la moglie e poi prova a togliersi la vita: la 17enne riesce a scappare

Pare che l’uomo e la donna stessero divorziando e che già da qualche settimana non vivessero più insieme


ROMA – Ha cercato di uccidere la moglie e la figlia, per poi provare a togliersi la vita con una coltellata all’addome. È quanto accaduto in un appartamento di via Milano a Ladispoli, il colpevole è Fabrizio Angeloni, 48 anni, progettista meccanico dell’INFN – Istituto Nazionale di Fisica Nucleare.

Secondo quanto riportato da Fanpage, i vicini di casa avrebbero raccontato che Fabrizio e la moglie stessero divorziando e che già in precedenza avrebbero avuto liti violente, altri invece non ricordano nessuna lite particolarmente accesa. I Carabinieri avrebbero confermato che già da qualche settimana i due non vivevano più insieme.

Angeloni sarebbe arrivato a casa della moglie e della figlia questa mattina, quando gli hanno aperto la porta lui le ha subito colpite entrambe con un coltello. A dare l’allarme è stato un vicino di casa. L’uomo e la donna sono stati ritrovati in casa mentre la figlia 17enne è riuscita a scappare seppur ferita, e si è rifugiata dai vicini di casa, lasciando in giro tracce di sangue.

La ragazza è ricoverata in ospedale, gravemente ferita e in coma farmacologico ma non sarebbe in pericolo di vita. La mamma invece è in fin di vita, ha ricevuto diverse coltellate ed è in condizioni gravissime. Angeloni, anche lui in coma farmacologico, non sarebbe in fin di vita, anche lui, come la figlia, era cosciente all’arrivo dei soccorritori.