Torre del Greco, Giovanni colpito a morte. Parla la mamma di Nunzio: “Mio figlio colpito sotto al cuore”

Torre del Greco, Giovanni colpito a morte. Parla la mamma di Nunzio: “Mio figlio colpito sotto al cuore”

“Sto male. Mio figlio ha una ferita sotto al cuore. È fuori pericolo, ma ancora sotto osservazione. Speriamo che vada tutto bene”, a parlare è la mamma del 18 enne ferito a coltellate


TORRE DEL GRECO – Giovanni Guarino, è morto a seguito di un accoltellamento avvenuta nella serata di ieri nel quartiere Leopardi a Torre del Greco .  Nunzio Abbruzzese, è rimasto gravemente ferito in una rissa. La vittima è stata raggiunta da una coltellata al cuore, mentre l’amico e coetaneo che era con lui è ora ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Maresca e non sarebbe in pericolo di vita. Fermati gli altri protagonisti della tragica rissa, due giovani minorenni di Torre Annunziata. Il 19enne è stato accoltellato in vari punti del corpo, ma fatale è risultato un fendente diretto al cuore. A causare la lite sarebbero stati futili motivi legati ad una festa in corso in un’area dove da alcuni giorni sono montate alcune giostre private. Come riportato da Fanpage

“Sto male. Mio figlio ha una ferita sotto al cuore. È fuori pericolo, ma ancora sotto osservazione. Speriamo che vada tutto bene”, a parlare è la mamma del 18 enne ferito a coltellate, assieme all’amico Giovanni Guarino, nella rissa al Luna Park a Torre del Greco avvenuta ieri sera. Le due vittime, entrambe 18enni e residenti a Torre del Greco, sono state aggredite per futili motivi nel corso di una colluttazione con altri ragazzi. Almeno 4 le persone coinvolte. “Mi dispiace tanto. Erano amici del cuore”, commenta a Fanpage.it la mamma del ragazzo che è ancora ricoverato in prognosi riservata presso l’Ospedale Maresca. Per l’aggressione ai due ragazzi, la Polizia di Stato ha fermato due minorenni di 17 anni di Torre Annunziata.

LA DINAMICA DEI FATTI

La rissa è scoppiata poco prima delle ore 23, nel Luna Park che è stato allestito in un parcheggio pubblico tra via Leopardi e via Nazionale, nel comune corallino. Giovanni Guarino è stato pugnalato al cuore ed è morto prima di arrivare all’Ospedale Maresca. Tanti i messaggi di solidarietà che amici, conoscenti ma anche cittadini comuni stanno lasciando in queste ore sulle pagine social, anche della famiglia, che sarebbe conosciuta e impegnata in diverse attività commerciali nella zona del centro cittadino. La giovane vittima aveva una sorella minore e viveva ai confini tra Torre del Greco ed Ercolano. Secondo quanto raccontato a Fanpage.it da amici e parenti, presenti oggi in ospedale, Giovanni e il suo amico erano usciti in comitiva per una tranquilla passeggiata della domenica sera alle giostre del Luna Park di via Leopardi. A questo punto il gruppo di amici sarebbe stato importunato da un altro gruppo di ragazzi che era in zona che avrebbero cominciato a provocare con frasi del tipo: “Che stai guardando?”. Ne sarebbe nata una colluttazione, nel corso della quale sarebbero stati estratti i coltelli. Giovanni Guarino sarebbe stato prima accoltellato alle spalle, poi raggiunto da altri 6 fendenti, dei quali uno mortale al cuore. Ferito con diverse coltellate, di cui una poco sotto il cuore, anche l’amico 18enne.

Secondo quanto raccontato a Fanpage.it da amici e parenti, presenti oggi in ospedale, Giovanni e il suo amico erano usciti in comitiva per una tranquilla passeggiata della domenica sera alle giostre del Luna Park di via Leopardi. A questo punto il gruppo di amici sarebbe stato importunato da un altro gruppo di ragazzi che era in zona che avrebbero cominciato a provocare con frasi del tipo: “Che stai guardando?”. Ne sarebbe nata una colluttazione, nel corso della quale sarebbero stati estratti i coltelli. Giovanni Guarino sarebbe stato prima accoltellato alle spalle, poi raggiunto da altri 6 fendenti, dei quali uno mortale al cuore. Ferito con diverse coltellate, di cui una poco sotto il cuore, anche l’amico 18enne.