Ucraina, anziani e bambini violentati e poi uccisi

Ucraina, anziani e bambini violentati e poi uccisi

Secondo dati forniti da fonti ucraine, sarebbero 169 i bambini rimasti ucciso dall’inizio del conflitto


UCRAINA – Continua la guerra in Ucraina e con essa il racconto dell’orrore. Oggi tocca alla procuratrice generale ucraina Irina Venediktova, che denuncia: l’esercito russo in Ucraina ha commesso violenze sessuali anche contro bambini ed anziani. Nel Pase si indaga su almeno 5.000 crimini di guerra commessi da russi, come riporta la Ukrainska Pravda.

La procuratorice generale si è recata a Bucha per un briefing ripreso da alcuni media. Intanto anche la commissaria ai Diritti umani del parlamento ucraino, Lyudmyla Denisova dettaglia alcuni abusi: si tratta della testimonianza di 15 militari donna che fanno parte di un gruppo di 86 soldati ucraini rilasciati dai russi venerdì scorso. Hanno raccontato di essere state portate in Bielorussia al centro di detenzione di Bryansk, dove sarebbero state denudate alla presenza di uomini e costrette a stare accovacciate.

Non solo: “numerosi casi di tortura di civili si registrano nei territori liberati dagli occupanti – aggiunge Denisova – Bambini di meno di 10 anni uccisi con segni di stupro e tortura sono stati trovati a Irpin”.

Questo è il contesto mentre il presidente ucraino chiede all’ONU un tribunale tipo Norimberga: “Mi rivolgo a voi a nome delle persone che onorano ogni singolo giorno la memoria dei defunti in memoria dei civili morti – dice Volodymyr Zelensky – che sono stati uccisi a colpi di arma da fuoco alla nuca dopo essere stati torturati; alcuni di loro sono stati uccisi a colpi di arma da fuoco per le strade, altri sono stati gettati nei pozzi e sono morti soffrendo. Altri ancora sono stati uccisi nei loro appartamenti, case fatte esplodere con le granate. Alcuni civili sono stati schiacciati dai carri armati mentre erano nelle loro auto in mezzo alla strada.”

Fonte: Euronews