“Una dedica speciale per Napoli ed i napoletani”, il monologo di Anna Barbuto è un successo

“Una dedica speciale per Napoli ed i napoletani”, il monologo di Anna Barbuto è un successo

La conduttrice de “Il calcio in Rosa” si è cimentata nella recitazione, nel canto e nel ballo


Gran bello spettacolo quello di giovedì 7 Aprile nel programma TV ‘Il Calcio in Rosa’ in onda ogni settimana su TV Campane.

Anna Barbuto conduttrice, organizzatrice ed autrice dell’originale programma TV, nonché giornalista sportiva, ha deciso di omaggiare la città Partenopea con una dedica speciale a favore di Napoli e dei napoletani.

Napoletana di origine e residente da diversi anni a Varcaturo nel Comune di Giugliano, Anna si è cimentata nella recitazione, nel canto e nel ballo, ed avendo fatto studi teatrali ed artistici per lei non è stato difficile poter affrontare questa piccola sfida:

“Ho sempre partecipato a spettacoli e Musical da quando ero bambina, frequentando vari corsi artistici e poi dopo il diploma di Ragioneria ho studiato all’Università Popolare dello Spettacolo a Napoli fondata da Eduardo De Filippo, conseguendo il diploma di Attrice. La dedica a Napoli era qualcosa che avevo in testa da tempo e sono contenta di aver potuto realizzare questo piccolo sogno che spero di poter portare un po’ in giro per la mia bellissima città” .

Il monologo è stato scritto di pugno da lei stessa per Napoli, attraversando non solo la sua bellezza paesaggistica ma anche le sue tradizioni, raccontandola in pochi minuti e con uno sguardo semplice ma innamorato:

“Questo monologo mi è venuto di getto senza pensarci troppo. L’unica cosa a cui ho pensato sono stati i miei nonni che come dico nel testo erano persone semplici ed umili, e tutti e quattro erano figli della Napoli vera e tradizionale che noi napoletani ci portiamo dentro. E i famosi detti napoletani che cito nel monologo, me li hanno insegnati loro. Anche la canzone che ho scelto è una canzone popolare che ricorda molto la Napoli antica e che nonostante sia datata 1989, rievoca fortemente le classiche canzoni napoletane che cantava sempre mia nonna Imma”.

Quindi un omaggio speciale a Napoli ed ai napoletani ma soprattutto una dedica di Anna ai nonni Imma, Gaetano, Giuseppe ed Anna che purtroppo non ci sono più.

La canzone è la Cover di A’ città e’ Pulecenella, cantata ed interpretata sempre da Anna: “Per questa canzone mi sono affidata alla bravura di Isa Jam e della sua J Voice Academy, che si trova sempre a Varcaturo nel Comune di Giugliano. Isa Jam è un’artista bravissima, mi ha dato alcune lezioni e mi ha aiutato molto per la riuscita del pezzo perché è una canzone davvero molto difficile da cantare. Poi c’è la parte coreografica per la quale mi sono affidata al talento dei ballerini della Dance Art Studio sempre di Giugliano, diretta da Veronica e Vanessa Tello. La coreografia è di Veronica che è stata fantastica, ci siamo capite al volo e ha capito subito l’essenza non solo della canzone ma anche dell’omaggio che andavamo a fare. Poi i ragazzi sono stati davvero bravi ed anche affettuosi e disponibili nell’abbracciare questo progetto. Sono tutti ragazzi giovani e sempre della zona di Giugliano, ragazzi che studiano e c’è anche chi è laureato con ottimi voti, veramente una bella realtà del nostro territorio”.

Il Musical è stato presentato in diretta televisiva negli studi di Tv Campane, con un meraviglioso sfondo del Golfo di Napoli proiettato sui 2 grandi LED ed alla presenza in studio dei consueti ospiti de ‘Il Calcio in Rosa’ tra cui Rossella Di Lucca, attrice dell’ultimo film di Paolo Sorrentino ‘È stata la mano di Dio‘ e di altre fiction Rai, ed Alvaro Josè, prestigiatore di carte amico di Maradona, del quale vanno pazzi Mertens e Koulibaly.

Il Musical è stato un bel momento televisivo come ce ne sono pochi. E c’è stato davvero un apprezzamento generale per questo bell’omaggio alla nostra splendida città che speriamo di vedere anche nelle varie manifestazioni organizzate dal Comune di Giugliano e di Napoli, a cui Anna vuole aggiungere qualcosa:

Mi piacerebbe che le politiche ed amministrazioni locali dessero più importanza e spazio al settore Artistico e dello Spettacolo. Si decantano tanto i giovani del territorio che si fanno strada in politica, ma vorrei sottolineare che ci sono anche tanti giovani talenti che studiano e che magari sono anche laureati ma che invece della politica hanno scelto la strada artistica, come i ragazzi che mi hanno accompagnata in questo piccolo Musical, ed anche loro meritano l’attenzione delle amministrazioni locali. Mi occupo di sport in TV da vari anni, in particolare del Napoli che è la mia squadra del cuore, però la mia provenienza professionale è artistica e spero che non solo lo Sport che reputo molto importante, ma anche l’Arte, la Cultura, il Teatro e tutto il Mondo Artistico e dello Spettacolo abbiano più spazio nei nostri territori e più attenzione, puntando ovviamente sui giovani talenti del posto. E su questo argomento voglio anche ringraziare ‘Il Meridiano News’ per l’attenzione che da sempre rivolge alle dinamiche del nostro territorio”.

Ed anche noi auspichiamo che piccoli spettacoli come questi possano avere voce nei nostri territori che vengono continuamente attaccati sotto tutti i punti di vista, e che voci come quelle di Anna e dei giovani di questo Musical possano essere sempre più forti e moltiplicarsi, rappresentando sempre di più la nostra Speranza.

CLICCA QUI PER GUARDARE L’OMAGGIO A NAPOLI