Vergogna a scuola: 13enne aggredita dai compagni di classe, all’ospedale con naso rotto e lividi

Vergogna a scuola: 13enne aggredita dai compagni di classe, all’ospedale con naso rotto e lividi

A decidere di denunciare ai carabinieri il tutto la madre della giovane; l’episodio sarebbe stato solo l’ultimo di una serie di vessazioni


ANZIO (LAZIO) – Grave episodio di bullismo in una scuola media di Anzio. Vittima una ragazzina di 13 anni che durante la lezione di ginnastica nella palestra della scuola media “Falcone“ è stata aggredita a calci e pugni da tre ragazze ed un ragazzo, suoi compagni di classe. La ragazzina è stata circondata dal ‘branco’ e colpita anche con pugni al volto. Gli aggressori sono poi fuggiti e ad accorgersi di quanto successo è stata l’insegnante, che non era presente al momento dell’aggressione. La madre, informata su quanto era accaduto, si è rivolta ai carabinieri.

La 13enne è stata trasferita al pronto soccorso dell’ospedale di Anzio dove le è stata riscontrata la frattura del setto nasale e alcune ecchimosi. L’episodio, a quanto si apprende, sarebbe solo l’ultimo di una serie di vessazioni subite dalla ragazzina fin dall’inizio dell’anno scolastico.

La vittima è stata offesa con le parole “argentina di m…a” e per questo non si esclude l’ipotesi di un movente razzista dietro l’aggressione. I carabinieri stanno accertando anche eventuali responsabilità dell’istituto scolastico: al momento dell’aggressione, infatti, sembra che l’insegnante non si trovasse nella palestra dove si stava svolgendo la lezione di ginnastica.