Bimba precipitata dal terzo piano: la madre fermata per tentato omicidio

Bimba precipitata dal terzo piano: la madre fermata per tentato omicidio

Secondo gli inquirenti, la donna, dopo essersi chiusa in camera con la bimba di 4 anni, l’avrebbe gettata da una finestra dal terzo piano dello stabile in via Foscolo a Macerata.


MACERATA – È stata fermata la donna la cui figlia ieri è precipitata da un balcone al terzo piano a Macerata.  Si tratta di un fermo di indiziato di delitto per l’accusa di tentato omicidio: è una 40enne di origine indiana. Secondo gli inquirenti, la donna, dopo essersi chiusa in camera con la bimba di 4 anni, l’avrebbe gettata da una finestra dal terzo piano dello stabile in via Foscolo a Macerata. La misura è scattata dopo le indagini dalla polizia anche in base a testimonianze. La 40enne, che ha tentato il suicidio, secondo gli inquirenti, avrebbe agito per il timore del tutto immaginario e infondato, che il papà della bimba si recasse in India con la figlia ora ricoverata ad Ancona in «prognosi riservata e condizioni stazionarie». Non è miracolosamente in pericolo di vita.

Secondo una prima ricostruzione la donna, il marito e la bimba erano a casa nel pomeriggio del 1° maggio. Alle 16 l’allarme: la piccola era finita sul marciapiede dopo un caduta di una decina di metri.