Castel Volturno, 12enne rischia di annegare: salvato da Umberto

Castel Volturno, 12enne rischia di annegare: salvato da Umberto

Tutto è successo nella giornata di ieri a Castel Volturno


CASTEL VOLTURNO – Bambino di 12 anni salvo per grazie ad un “angelo” di nome Umberto. Il 55enne di Secondigliano nella giornata di ieri, domenica 29 maggio, stava facendo una passeggiata lungo il litorale. Ad un certo punto nota un ragazzino in difficoltà non esita, si tuffa in acqua e lo trasporta a riva con non poca difficoltà.

Umberto Brusciano non pensa a nulla solo a salvarlo, come raccontato da lui stesso attraverso i canali social. Una volta uscito dall’acqua adagia il giovane sul bagnasciuga ed incomincia a praticargli un massaggio cardiaco per rianimarlo e fargli cacciare l’acqua che aveva bevuto. Dopo un po’ il bambino riprende a respirare e viene condotto al bar in attesa dei sanitari. Gli operatori del 118, allertai dagli altri bagnanti, arrivano sul posto, prendono in carico il bambino e lo trasportano in ospedale. Il 12enne è salvo grazie ad Umberto.

IL POST DI UMBERTO BRUSCIANO

La mia passeggiata è stata miracolosa per un bambino di 12 anni, l’ho salvato io. Aveva i polmoni pieni di acqua, mi è stato passato dagli scogli l’ho adagiato su una asciugamano e gli ho praticato un massaggio cardiaco sul petto facendogli, così, vomitare tutta l’acqua. Il ragazzo, ancora debole, sviene. Gli faccio riprendere i sensi e lo trasporto al bar la faccio asciugare e lo copro con due asciugamani per farlo riscaldare. Dopo mezz’ora arriva l’ambulanza e lo trasportano all’ospedale di Mondragone e l’hanno portato via. Se non avessi passeggiato, ora quel bambino sarebbe morto”, ha scritto il 55enne sui social.