Continua la strage dei morti sul lavoro: 29enne folgorato dai cavi dell’alta tensione

Continua la strage dei morti sul lavoro: 29enne folgorato dai cavi dell’alta tensione

La tragedia è avvenuta mentre il giovane stava eseguendo lavori di potatura in una villetta


CAVE (ROMA) – E’ rimasto folgorato dopo aver tranciato inavvertitamente dei cavi di alta tensione mentre eseguiva dei lavori di potatura. L’incidente sul lavoro è avvenuto nella tarda mattinata di oggi, mercoledì, a Cave, comune dei monti Prenestini. A perdere la vita A.S. un 29enne, per cui non c’è stato nulla da fare.

L’intervento dei carabinieri della locale stazione e della compagnia di Palestrina in un fondo privato in via Speciano, strada secondaria del comune della provincia sud della Capitale dove poco prima, durante dei lavori di potatura in una villetta, un 29enne che lavorava per conto di una ditta, ha tranciato inavvertitamente dei cavi dell’alta tensione rimanendo folgorato. Per il giovane non c’è stato nulla da fare, è morto sul colpo.

Informata l’autorità giudiziaria, la salma del 29enne è stata portata al policlinico Tor Vergata di Roma dove è stata disposta l’autopsia. Sul posto per ricostruire la tragedia, oltre ai militari dell’arma, anche il personale dell’ispettorato prevenzione e protezione del lavoro della Asl Roma 5.

FONTE: ROMATODAY.IT