Covid, il presidente Aifa: “Vaccini anti-Omicron per tutti, a settembre valuteremo”

Covid, il presidente Aifa: “Vaccini anti-Omicron per tutti, a settembre valuteremo”

“Quando i primi saranno approvati, verranno valutati probabilmente a Settembre, si potranno fare”.


ITALIA – Dobbiamo avere fiducia nei vaccini attuali contro il Covid, che proteggono ancora molto bene verso la malattia grave, e sperare nella ricerca affinché produca per l’autunno dosi aggiornate e farmaci sempre più efficaci”.

Così il, presidente dell’Aifa, Giorgio Palù, sottolineando che “l’Ema ha ricordato che per l’ intera popolazione bisogna puntare su  vaccini aggiornati alle varianti e sottovarianti  circolanti, oltre a cercare nel lungo periodo un  vaccino polivalente contro tutti i coronavirus
. Quando i primi saranno approvati, verranno valutati probabilmente a Settembre, si potranno fare”.

“Il Sars Cov-2  resterà con noi a lungo” –

“Le reinfezioni – ha quindi spiegato Palù, intervistato da La Stampa – sono l’ennesima prova che non ha senso parlare d’immunità di gregge”. “Il Sars-Cov-2 resterà con noi a lungo con un andamento stagionale, per cui a ottobre tornerà forte”.

Non possiamo escludere – ha quindi concluso il presidente dell’Aifa – che Omicron muti in una variante molto diversa e più patogena, ma sarebbe un processo contrario al destino evolutivo del virus che finora ha perso virulenza non infettando più i polmoni”.

Costa: dopo il 15 giugno ci sono le condizioni per stop restrizioni

“Il Paese e il governo hanno scelto la gradualità per affrontare la pandemia, nelle misure restrittive e nell’allentamento: dopo due anni da parte dei cittadini c’è una responsabilità diversa, in alcune situazioni continuano a indossare le mascherine, è il momento di dare fiducia agli italiani”. Lo ha detto il sottosegretario alla Salute, Andrea Costa, sottolineando che “dopo il 15 giugno credo ci siano le condizioni per arrivare a una estate senza restrizioni”.

FONTE TG COM 24