Davide travolto e ucciso a 17 anni da un’auto: alla guida c’era un poliziotto ubriaco

Davide travolto e ucciso a 17 anni da un’auto: alla guida c’era un poliziotto ubriaco

Aveva un tasso alcolemico tre volte superiore al limite. L’adolescente si trovava lì perché aveva appena accompagnato a casa la fidanzata, dopo aver trascorso con lei il pomeriggio


TREVISO – Davide sorride in posa, seduto sulla sella della sua moto da cross con il numero 805. Aveva solo 17 anni e l’amore per le due ruote lo coltivava da tempo. E’ morto domenica sera intorno alle 23, dopo lo schianto fatale con un’auto condotta da un’autista ubriaco. Un’autista che per metà delle sue giornate indossa una divisa: un poliziotto della Questura di Treviso. Davide Pavan, diciassette anni appena, abitava a Morgano, piccolo comune della provincia trevigiana poco distante dall’aeroporto di Istrana. L’incidente stradale è successo a Paese.

L’adolescente si trovava lì perché aveva appena accompagnato a casa la fidanzata, dopo aver trascorso con lei il pomeriggio.  Tutto è accaduto in un attimo. Il frontale con l’auto che giungeva dal senso opposto è stato impossibile da evitare. Davide è stato sbalzato sulla strada, a qualche metro di distanza, e non si è più rialzato. Lacrime e dolore per gli amici accorsi a vedere. Tra questi anche la sua ragazza, che lo aveva salutato poco prima e che si era insospettita per le sirene delle ambulanze. L’uomo che l’ha investito, si è scoperto poi, guidava ubriaco. Ha 28 anni ed è in servizio alla Questura di Treviso. I carabinieri l’hanno arrestato (ai domiciliari) per omicidio stradale. Secondo quanto si è appreso, aveva un tasso alcolemico tre volte superiore al limite. La famiglia Pavan è molto conosciuta in provincia di Treviso: il padre Claudio è titolare di un’azienda di scavi, con sede vicino alla villa di famiglia con vista sul Sile. Davide lascia la mamma Barbara e un fratello di 15 anni. Frequentava la quarta classe all’Itis Planck di Treviso, indirizzo automazione.

FONTE: REPUBBLICA.IT