Doppia tragedia in Italia: morti 15enne investito da scooter e 16enne in uno scontro moto-auto

Doppia tragedia in Italia: morti 15enne investito da scooter e 16enne in uno scontro moto-auto

Uno dei due tragici eventi si era verificato venerdì scorso, l’altro a Pasqua. Il più grande dei due è infatti deceduto dopo giorni di agonia


FIRENZE/CREMONA – Non ce l’ha fatta Davide, 15 anni, deceduto in seguito al terribile incidente di cui era stato vittima la sera del 28 aprile, poco dopo le 20, a Firenze. Il ragazzo – come riporta repubblica.it – era stato investito da uno scooter mentre attraversava la strada con il fratello, e oltre a una frattura alla gamba aveva subito anche lesioni alla testa. Era stato subito operato e trasferito in terapia intensiva, ma nelle ore successive il quadro clinico è peggiorato e il 30 aprile è deceduto. L’incidente di cui è stato vittima è ancora in corso di ricostruzione. Davide e il fratello stavano attraversando la strada, l’impatto è avvenuto mentre erano sulle strisce. Uno scooter li centra in pieno, il guidatore si ferma a prestare soccorso.  Davide è cosciente e viene portato all’ospedale, ma le sue condizioni non sembrano gravi. Illeso il fratello. In realtà il quadro clinico è più grave di quanto diagnosticato all’inizio, ed è necessario un intervento alla testa, poi il tragico epilogo. I genitori hanno acconsentito all’espianto degli organi. Intanto i vigili stanno cercando testimoni dell’incidente e stanno analizzando le telecamere e hanno avviato una serie di accertamenti a carico del ragazzo che guidava la moto, compresi i test per alcol e droga. L’ipotesi di accusa è omicidio stradale.

A CREMONA MUORE UN 16ENNE

Coinvolto in un incidente in scooter nel pomeriggio del giorno di Pasqua al bivio per Roggione, sulla Codognese, in provincia di Cremona, e da allora ricoverato all’ospedale di Bergamo, non si è mai ripreso ed è morto nelle ultime ore Zakaria Enaji, 16enne di Maleo (Lodi) .

Il ragazzo viaggiava in scooter con un amico 15enne e l’impatto, diventato fatale ora, si era verificato con una Citroen Saxo guidata da un 21enne residente a Pizzighettone.

Il motorino si è praticamente aperto in due ed è finito nell’aiuola spartitraffico. Feriti, ma non gravi, l’amico di Zakaria e l’automobilista.

FOTO DI REPERTORIO