Dramma in chiesa: Don Francesco aggredito e accoltellato alla gola durante una lite

Dramma in chiesa: Don Francesco aggredito e accoltellato alla gola durante una lite

L’autore del tentato omicidio, un 77enne del luogo, è stato arrestato dai Carabinieri


L’AQUILA – Don Francesco Grassi, parroco di Trasacco (L’Aquila), è stato aggredito e accoltellato, al volto e alla gola, nella chiesa di Santi Cesidio e Rufino martiri nel paese della Marsica. L’aggressione sarebbe avvenuta a ridosso dell’altare, a seguito di una lite forse legata a questioni relative a una confraternita religiosa di cui fa parte l’aggressore, un 77enne del posto, che è stato arrestato dai carabinieri per tentato omicidio. Il sacerdote è stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale di Avezzano. Non è ferito in maniera grave.

Don Francesco Grassi, il prete accoltellato a Trasacco

Nel corso di una riunione nella chiesa Santi Cesidio e Rufino martiri, l’aggressore avrebbe avuto un acceso confronto con il sacerdote per le rielezioni ai vertici della confraternita. Al culmine della discussione, il parroco è stato colpito. Il 77enne sarebbe poi fuggito, ma è stato subito rintracciato dai carabinieri che lo hanno arrestato. Le indagini sono affidate ai carabinieri e sono coordinate dal procuratore Maurizio Maria, del tribunale di Avezzano.

“Desidero esprimere a nome di tutta la comunità e mio personale un sincero augurio di pronta guarigione e vicinanza in questo difficile momento a don Francesco Grassi”, ha detto Cesidio Lobene, sindaco di Trasacco.

FONTE: TODAY.IT