Giugliano, Aniello ha 36 anni e lotta da 11 contro un brutto male: una raccolta fondi per sostenerlo nelle cure

Giugliano, Aniello ha 36 anni e lotta da 11 contro un brutto male: una raccolta fondi per sostenerlo nelle cure

Purtroppo, l’accesso alle cure di cui necessita è molto costoso (circa 500 euro al giorno)


GIUGLIANO – Raccolta fondi a sostegno di Aniello Di Biase, 36 anni di Giugliano che lotta da ben 11 anni contro un tumore che lo ha costretto a subire diverse operazioni nel corso del tempo, tra cui l’asportazione di un rene solo pochi mesi fa. Il ragazzo che ha due figlie di 9 e 15 anni, da diverso tempo è costretto a muoversi in carrozzina. Adesso deve essere sottoposto ad un delicato intervento – molto costoso – con tecnica robotica presso la Clinica specializzata Quisisana di Roma. Insieme alla compagna, ha aperto un profilo su Gofundme (clicca qui per donare) per raccogliere donazioni. Anche una piccolo aiuto farebbe la differenza.

Il dramma di Aniello ebbe inizio circa 11 anni fa quando gli venne diagnosticato un sarcoma maligno all’uretre all’ospedale Pascale di Napoli.  Dopo circa un anno dall’intervento, il l’uomo è stato operato di nuovo a causa di una sepsi escherichia coli, che “si è riprodotta nel tempo fino ad oggi”.

Il padre di Giugliano deve essere sottoposto a una delicata operazione con tecnologia robotica presso la Clinica Quisisana di Roma. Purtroppo, l’accesso alle cure di cui necessita è molto costoso (circa 500 euro al giorno). Dovrà restare ricoverato per almeno 2 settimane. “Non ho la possibilità di provvedere da solo, anche un piccolo contributo farebbe la differenza. Ringrazio di cuore chiunque abbia un pensiero per me, ve ne sarei infinitamente grato”, spiega Aniello.