Giugliano, Crescenzo dopo l’incidente torna a casa

Giugliano, Crescenzo dopo l’incidente torna a casa

Il giovane fu investito lo scorso 23 febbraio da un’auto guidata da un medico mentre passeggiava con la fidanzata


GIUGLIANO –  Circa tre mesi dopo il tragico incidente, finalmente Crescenzo D’Alterio torna a casa. Il giovanissimo era stato investito in via Giulia lo scorso 23 febbraio ed è finito in coma. Dopo settimane di cure, preghiere ed attese finalmente il giovane sta bene e può lasciare la clinica che lo ospita.

Il ragazzo, infatti, dopo essere stato ricoverato in terapia intensiva a Giugliano, è stato trasportato in una struttura ad Iserna per la riabilitazione. Il suo ritorno a casa è previsto per domani. La notizia, di qualche ora fa, è stata diffusa anche sui social del ragazzo.

 

L’incidente

Il 23 febbraio, il giovane stava facendo una passeggiata con la fidanzata in via Giulia, una stradina a ridosso del Corso Campano quando fu travolto e scaraventato a diversi metri da un’auto. A bordo della vettura, un medico il quale si è immediatamente fermato per prestare soccorso. Crescenzo dopo l’impatto fu ricoverato prima all’ospedale di Pozzuoli, poi a quello di Giugliano. Le sue condizioni erano apparse da subito gravissime e tutta la città si è mobilitata ed ha pregato per lui fino alla lieta notizia di oggi.

LEGGI ANCHE:

 

 

 

LEGGI ANCHE

Giugliano, Crescenzo è fuori pericolo: trasferito ad Isernia per la riabilitazione