Giugliano, mister Ferraro alla vigilia della prima in Poule Scudetto: “Massima concentrazione!”

Giugliano, mister Ferraro alla vigilia della prima in Poule Scudetto: “Massima concentrazione!”

L’allenatore ha poi continuato: “Il nostro è un girone molto complicato. Il Cerignola ha dominato il girone H, la Gelbison ha avuto la meglio nel girone I contro squadre forti. Sarà una bella manifestazione”


GIUGLIANO IN CAMPANIA – Al termine della rifinitura odierna sono arrivate le parole dell’allenatore del Giugliano, Giovanni Ferraro, che ha così presentato la sfida di domani contro l’Audace Cerignola, valida per la prima giornata della Poule Scudetto. Di seguito le sue dichiarazioni:

“Con la Cynthialbalonga mentalmente non abbiamo fatto una partita giusta. Nell’ultimo periodo i ragazzi hanno dato tanto, da quando siamo tornati in campo contro l’Insieme Formia sono stati perfetti, c’era la volontà di vincere quanto prima questo campionato. Abbiamo festeggiato, ed è chiaro che mercoledì a livello nervoso e mentale non eravamo quelli di sempre. Tanti ragazzi sono lontani dalle proprie famiglie e anche questo può contare. Non dovevamo giocare così, non dovevamo perdere così, non siamo stati all’altezza, ma adesso guardiamo avanti, c’è la Poule scudetto. Abbiamo voglia di tornare in campo, è una manifestazione bella, importante. Le partite ufficiali sono sempre un serbatoio per il presente e per il futuro. Va affrontata con la massima concentrazione”.

L’allenatore ha poi continuato: “Il nostro è un girone molto complicato. Il Cerignola ha dominato il girone H, la Gelbison ha avuto la meglio nel girone I contro squadre forti. Sarà una bella manifestazione. La squadra di Pazienza è da molti accreditata come la migliore di tutte e quindi sarà una sfida tutta da vivere. Faccio i complimenti all’Audace Cerignola per la vittoria del loro girone di competenza. La premiazione è motivo di orgoglio, la cosa che mi ha più colpito è stato domenica scorsa durante la festa. Davvero una città impazzita per questi colori, siamo orgogliosi di questo. La nostra gente è speciale, ci hanno fatto sentire unici”.