Incendio Campo Rom di Gianturco: 50 occupanti trasferiti alla “Deledda”

Incendio Campo Rom di Gianturco: 50 occupanti trasferiti alla “Deledda”

Altri 80 occupanti delle baracche distrutte dalle fiamme sono invece ancora da collocare


NAPOLI – Una parte dei Rom che occupavano il campo di Gianturco, semidistrutto dall’ incendio scoppiato nel pomeriggio di ieri, 50 persone, sono state sistemate dal Comune di Napoli nella ex scuola media “Grazia Deledda”. “Si tratta – ha detto l’Assessore alle politiche sociali Luca Trapanese – di una prima risposta di emergenza per i soggetti più fragili, nuclei familiari con anziani, minori e pazienti oncologici ai quali abbiamo offerto posti letto e pasti”.

Altri 80 occupanti delle baracche distrutte dalle fiamme sono invece ancora da collocare, e stanno cercando di recuperare oggetti personali e suppellettili che si sono salvate dalle fiamme. Nel pomeriggio è prevista una nuova riunione con l’ assessorato alle Politiche sociali, la Protezione Civile, gli Assessorati alla Sicurezza, all’Urbanistica e con i Gesuiti per valutare la collocazione degli altri occupanti del campo.