Melito, scarichi illeciti e informazioni errate sugli alimenti: nei guai titolari d’officina e caseifici

Melito, scarichi illeciti e informazioni errate sugli alimenti: nei guai titolari d’officina e caseifici

Continuano nell’area nord di Napoli i servizi del contrasto agli illeciti ambientali nella “terra dei fuochi”


MELITO – Continuano nell’area nord della provincia di Napoli i servizi “terra dei fuochi” dei Carabinieri del comando provinciale e coordinati dalla Prefettura volti alla sicurezza ambientale. A Melito di Napoli i Carabinieri della locale tenenza insieme ai colleghi forestali hanno denunciato il titolare di un’auto-officina che scaricava le acque reflue senza le previste autorizzazioni. L’attività è stata sequestrata.

Durante le operazioni i militari hanno anche intimato delle prescrizioni per 2 caseifici della zona: i prodotti esposti – con le indicazioni circa la loro provenienza e manifattura – traevano in inganno i consumatori con informazioni errate. I titolari delle attività commerciali avranno 20 giorni per mettersi in regola altrimenti per loro le sanzioni saranno salate.

Tre i siti dove erano stati abbandonati rifiuti. Discariche a cielo aperto segnalate alle autorità competenti per il ripristino dei luoghi. Nel corso del servizio i Carabinieri hanno anche effettuato controlli al codice della strada elevando diverse sanzioni e sequestrando 3 veicoli