Napoli, in 3 non si fermano all’Alt: fermato il conducente dell’auto, è minorenne

Napoli, in 3 non si fermano all’Alt: fermato il conducente dell’auto, è minorenne

I due passeggeri, scesi dal veicolo, riescono a far perdere le proprie tracce


NAPOLI – Sono le due di notte e una Fiat 500 percorre via Zuccarini. All’interno dell’auto 3 ragazzi, poco distante una gazzella del nucleo radiomobile di Napoli che si avvicina e gli intima l’alt. “Invito” non accettato e parte l’inseguimento con la centrale operativa che allerta anche altre pattuglie. La macchina è “pulita” (non oggetto di furto) ma di fermarsi i 3 non ne vogliono proprio sapere e imboccano contromano diverse strade fino ad arrivare a via Labriola del quartiere Scampia tornando così quasi al punto di partenza dell’inseguimento. I lampeggianti blu illuminano la notte più dei pali della luce e a quel punto i 3, braccati, scendono dall’auto. I due passeggeri riescono a far perdere le proprie tracce tra quelle palazzine che sembrano vele e che ne hanno viste di storie.

Meno fortunato è l’autista, bloccato dai carabinieri e portato nella storica caserma di via Caracciolo. Si tratta di un ragazzo del rione Don Guanella che ha da poco compiuto 17 anni. Un minore incensurato che probabilmente non è abituato a vivere certe esperienze tanto da accusare un malore per il quale i militari contattano il 118 che intervenuto fornisce le cure mediche necessarie.

Il giovane è stato denunciato a piede libero per resistenza a pubblico ufficiale e guida senza patente per poi essere affidato ai genitori venuti in caserma.

Un jolly per il giovane che avrà tempo di meditare su quanto avvenuto.