Napoli, “banda del buco” in gioielleria: bandito spara e ferisce vigilante

Napoli, “banda del buco” in gioielleria: bandito spara e ferisce vigilante

I rapinatori hanno agito in maniera violenta, intimando ai due di non muoversi e chiudendoli fuori; quindi hanno razziato quanti più gioielli potevano


NAPOLI – Banda del buco in azione questa sera nel Borgo Orefici. Tre malviventi a volto coperto, che nei giorni scorsi avevano scavato un cunicolo sotto la gioielleria Cafiero divia Scialoia passando attraverso i condotti fognari, hanno fatto irruzione nel negozio verso l’ora di chiusura. In quel momento il titolare era fuori alla porta, assieme alla guardia giurata, e stava allestendo una vetrina.

Spari contro la vetrina

I rapinatori hanno agito in maniera violenta, intimando ai due di non muoversi e chiudendoli fuori; quindi hanno razziato quanti più gioielli potevano. Poiché i l titolare e la guardia hanno preso a battere con violenza le mani contro la vetrina, secondo una prima ricostruzione della polizia tutta da verificare, uno dei malviventi ha sparato un colpo di pistola nella vetrina e una scheggia ha colpito il metronotte che si è ferito in modo non grave. È stato medicato più tardi in ospedale.

Negozio fondato negli anni Sessanta

Il negozio preso di mira è uno tra i più conosciuti del Borgo Orefici: esiste dagli anni Sessanta e ha visto avvicendarsi ben tre generazioni di artigiani orafi. Dopo l’assalto dei banditi davanti alla gioielleria si è radunata una piccola folla di curiosi, mentre all’interno è rimasta la polizia per avviare le indagini.

CORRIERE DEL MEZZOGIORNO