Napoli, incendiate auto e veranda di un bar: l’ombra del racket

Napoli, incendiate auto e veranda di un bar: l’ombra del racket

Borrelli: “Lo Stato deve allentare la morsa dei clan sulla città”


NAPOLI – A Napoli via Duomo si è svegliata tra le fiamme e le ceneri.  Infatti come alcuni cittadini e negozianti hanno segnalato al Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli, alcune autovetture sono state date alle fiamme.

“Due auto carbonizzate e una veranda di un bar incendiata. Non si sa se l’esplosione e l’incendio siano stati dolosi o meno. È ipotizzabile una richiesta di racket andata a finire male” – racconta uno dei testimoni.

“Massima priorità su questa vicenda, le forze dell’ordine e la magistratura devono indagare. Se si tratta di racket bisogna andare a fondo e arrivare a degli arresti.   Lo Stato deve allentare la morsa dei clan sulla città.” –ha commentato Borrelli assieme al rappresentante dell’esecutivo cittadino del Sole che Ride Enzo Vasquez.

COMUNICATO STAMPA

LE FOTO