Napoli, scappò col Gratta e vinci da 500mila euro: tabaccaio va a processo

Napoli, scappò col Gratta e vinci da 500mila euro: tabaccaio va a processo

Nella perizia è emerso come sia come sia “capace di intendere e di volere”


NAPOLI – Gaetano Scudellaro, il tabaccaio scappato con un Gratta e Vinci da 500mila euro a Napoli, è ritenuto capace di intendere e di volere. Quindi può stare a giudizio per la vicenda del Gratta e Vinci rubato ad un’anziana a Materdei. Come riportato da Il Mattino.

La nuova consulenza psichiatrica cambia nuovamente il quadro della vicenda. Il giudice è andato oltre l’analisi emersa nel corso dell’incidente probatorio, chiedendo un supplemento di verifiche sulle condizioni di salute e sulla tenuta psicoattitudinale del commerciante napoletano. Nella perizia, viene spiegato come: “Non vi sono evidenze cliniche e documentali per ammettere che, al momento dei fatti, versasse in una condizione psicopatologica tale da determinare uno stato di mente rilevante in senso forense”.