Napoli, tenta di consegnare la droga al figlio minorenne in carcere: il cane “Susy” sventa tutto

Napoli, tenta di consegnare la droga al figlio minorenne in carcere: il cane “Susy” sventa tutto

La madre del giovane detenuto è stata arrestata e l’hashish sequestrato


NAPOLI – Tenta di consegnare la droga al figlio minorenne detenuto nell’istituto minorile napoletano di Nisida ma Susy, cane antidroga della Polizia Penitenziaria fiuta la presenza della sostanza stupefacente e sventa la consegna.

La madre del giovane detenuto è stata arrestata e l’hashish sequestrato.

Non è la prima volta che Susy, “efficiente” agente del reparto cinofili del Nucleo regionale campano (distaccamento di Benevento) mette a segno un arresto, in questo caso notificato alla donna con le unità operative coordinate dal comandante del reparto di Nisida.
ù”Un plauso, – commenta Ciro Auricchio, segretario campano dell’Unione dei Sindacati di Polizia Penitenziaria – sia distaccamento unità cinofile della polizia penitenziaria della regione Campania che al reparto di polizia penitenziaria dell’Istituto penale minorile di Nisida per la brillante operazione che ha consentito di prevenire il fenomeno dell’introduzione delle sostanze stupefacenti”.