Partita di calcio in spiaggia a Napoli, donna infastidita gli getta il pallone: scoppia la rissa a colpi di casco

Partita di calcio in spiaggia a Napoli, donna infastidita gli getta il pallone: scoppia la rissa a colpi di casco

Dopo aver gettato la palla oltre gli scogli e uno dei ragazzini ha inveito contro di lei e da lì è nata la discussione


NAPOLI – Rissa a colpi di casco sulla spiaggia delle Monache a Posillipo. Tutto è successo a causa di un pallone, un gruppo di ragazzini voleva giocare, nonostante le richieste di quelle persone preoccupate per i propri bambini. Una donna, come riportato da Il Mattino, ha preso e lanciato la palla oltre gli scogli e uno dei ragazzini ha inveito contro di lei e da lì è nata la discussione.

“La persona aggredita ha sbagliato. L’uomo ha reagito spingendo il ragazzino. Quest’ultimo aveva insultato le persone che gli avevano chiesto di smetterla di dare fastidio con il pallone”, questo è quanto è stato raccontato Fabrizio D’Onofrio, consigliere della I Municipalità. “Il giovane è caduto e ha battuto il viso contro uno scoglio, episodio che gli ha provocato un’escoriazione “, ha raccontato il consigliere. il papà del giovane è arrivato in spiaggia per “rendere giustizia” al figlio e lo ha colpito con un casco, rischiando di provocargli gravi traumi e di affogarlo. Intanto la vittima ha sporto denuncia e ha dichiarato: “Ancora non riesco a togliermi dalle orecchie le urla impaurite di mio figlio che ha solo tre anni”