Rapina nel napoletano, pistola puntata contro ragazzo e spari in strada: malviventi in fuga con lo scooter

Rapina nel napoletano, pistola puntata contro ragazzo e spari in strada: malviventi in fuga con lo scooter

I cittadini chiedono più controlli e sicurezza


NAPOLI – Rapina in provincia di Napoli, puntano pistola in faccia ad un ragazzo e lo rapinano dello scooter. Dalle immagini diffuse sui canali social del Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli, si vede chiaramente due ragazzi arrivare a bordo di uno scooter e minacciare il giovane con la pistola e poi esplodere a terra due colpi di pistola per poi darsi alla fuga a bordo del mezzo.

“È una rapina fatta nel corso principale di Sant’Anastasia dove sono stati esplosi diversi colpi di pistola e, ringraziando Dio, nessuno è stato ferito. Il paese è diventa invivibile con ragazzini che girano armati e sparano per strada”, hanno scritto sui social

POST DI BORRELLI

Rapina a mano armata in provincia di Napoli. Pistola puntata in faccia ad un ragazzo e spari in strada. Il video. Borrelli: “Territorio martoriato dai criminali. Se non si interviene, presto non ci si potrà più vivere.” Ancora paura e piombo per le strade campane. Come denuncia un cittadino al Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli, attraverso le immagini dei sistemi di videosorveglianza, in provincia di Napoli a Sant’Anastasia è avvenuta una rapina a mano armata in strada dove alcuni malviventi hanno portato via lo scooter ad un ragazzo, puntatogli una pistola in faccia, ed esploso alcuni colpi di pistola per scoraggiare gli inseguitori, come racconta il segnalante:

“È una rapina fatta nel corso principale di Sant’Anastasia dove sono stati esplosi diversi colpi di pistola e, ringraziando Dio, nessuno è stato ferito. Il paese è diventa invivibile con ragazzini che girano armati e sparano per strada.” “Il Prefetto intervenga. Il numero di crimini, anche violenti, cresce di giorno in giorno. Ormai le strade sembrano essere off-limits per la gente perbene ed uscire di casa per una semplice commissione è diventata un’impresa a rischio. Si può continuare a vivere in un territorio martoriato da criminali, delinquenti e gente che se ne va tranquillamente in giro armata fino ai denti? Proprio no, allora è tempo di ripristinare la sicurezza e la legalità e per farlo servono condanne esemplari per questa gentaglia. ”-ha commentato Borrelli con il portavoce cittadino anastasiano del Sole che Ride Ines Barone.