Tentata estorsione verso titolare di un’impresa edile: arrestato esponente del clan Contini

Tentata estorsione verso titolare di un’impresa edile: arrestato esponente del clan Contini

Le indagini sono state avviate nel maggio 2021 a seguito della denuncia sporta dalla vittima


NAPOLI – Nella giornata di ieri, a Napoli, nel quartiere Vasto-Arenaccia, la Squadra Mobile di Napoli ha eseguito un’ordinanza restrittiva, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Napoli, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia, che dispone la custodia cautelare in carcere nei confronti di A.A. classe ’73, in quanto ritenuto gravemente indiziato del reato di tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso.

L’attività investigativa condotta anche attraverso l’analisi dei filmati di videosorveglianza, dei transiti del motociclo utilizzato dall’indagato e dalle informazione assunte dai testimoni, è stata avviata nel maggio 2021 a seguito della denuncia sporta dal titolare di un’impresa edile, impegnata nei lavori di ristrutturazione di un immobile nel quartiere Vasto-Arenaccia, zona rientrante nella sfera di influenza e di controllo del clan Contini, famiglia aderente allo storico cartello dell’Alleanza di Secondigliano.

Si ricorda che nel rispetto dei diritti dell’indagato, quest’ultimo è da ritenersi presunto innocente in considerazione dell’attuale fase del procedimento fino al definitivo accertamento di colpevolezza con sentenza irrevocabile.