“Venite ho ucciso mia moglie!”, ma lei ancora viva: arrestato nel casertano

“Venite ho ucciso mia moglie!”, ma lei ancora viva: arrestato nel casertano

Dopo il tentato omicidio, l’uomo aveva chiamato i carabinieri, pensando fosse deceduta, e i tre figli


CASAL DI PRINCIPE (CE) – Ha tentato di strangolare la moglie allettata e poi ha chiamato i carabinieri, pensando fosse deceduta, e i tre figli, per raccontare loro cosa aveva fatto. È accaduto a Casal di Principe, protagonista un uomo di 81 anni che è finito in arresto per tentato omicidio, mentre la moglie è ricoverata in gravi condizioni all’ospedale di Aversa. L’anziano, che assiste la moglie da anni, ha forse agito per stanchezza ed esasperazione; di certo ha pensato di aver ucciso la moglie, visto che ai carabinieri ha confessato il delitto.

La donna però era ancora viva, così i sanitari del 118 l’hanno soccorsa e portata immediatamente in ospedale, dove le è stata salvata la vita; a casa dell’81enne invece, i carabinieri non hanno potuto far altro che mettergli le manette ai polsi e porlo ai domiciliari. L’arresto dell’81enne (assistito dall’avvocato Salvatore Capasso) è stato convalidato oggi dal Gip del tribunale di Napoli Nord, che ha confermato i domiciliari.

FONTE: ILMATTINO.IT