Assurdo nel condominio, maxi rissa tra 60 persone armate di mazze e bastoni: bimbo in ospedale

Assurdo nel condominio, maxi rissa tra 60 persone armate di mazze e bastoni: bimbo in ospedale

Per sedare la lite, al civico 40, è dovuta intervenire la Polizia


MILANI – Maxi rissa nella serata di ieri tra gli occupanti di alloggi popolari in via Bolla, nei pressi del Cimitero Maggiore, a Milano: una sessantina di persone si è riversata in strada verso le 21.30, armata anche di bastoni. Per sedare la lite, al civico 40, è dovuta intervenire la Polizia con la Questura di Milano che ha inviato un dispositivo di ordine pubblico.

Tre cittadini romeni, una donna e due minorenni, tra cui un bimbo di due anni, sono stati portati in codice giallo nell’ospedale San Carlo per accertamenti.

Il bimbo di due anni portato al pronto soccorso dell’ospedale San Carlo, secondo quanto riferito dal 118, sarebbe stato visitato solo per precauzione e non presentava ferite o traumi evidenti. La ragazza, alcune escoriazioni non preoccupanti. Stamani, secondo quanto riferito dalla Questura di Milano, la situazione è tranquilla e sul posto non è presente nessun dispositivo di ordine pubblico, ieri sera intervenuto in emergenza per affiancare le Volanti accorse ieri sera per contenere le decine di persone che si fronteggiavano. Al momento non si ha notizia di denunce, ma gli accertamenti stamani riprenderanno e non si esclude che nelle prossime ore possano scattare delle segnalazioni.

I motivi che hanno portato a uno scontro di così ampia portata sono in corso di accertamento, ma di sicuro esiste un problema di difficile convivenza tra gruppi già caratterizzati da frequenti frizioni. Gli agenti della Polizia di Stato, inviati dal questore Giuseppe Petronzi, sono intervenuti con una decina di volanti prima e con cinque squadre del Reparto mobile a disposizione di un dirigente della Questura. Intorno alle 23.20 hanno ripristinato l’ordine pubblico.