Cadavere di 80enne trovato in casa sepolto tra i rifiuti, vicini chiamano soccorsi per cattivo odore

Cadavere di 80enne trovato in casa sepolto tra i rifiuti, vicini chiamano soccorsi per cattivo odore

Nell’appartamento c’era la figlia della defunta, una 43enne con problemi psichici


ROMA – Tiene il cadavere della madre in casa per giorni fino a quando i vicini, insospettiti dal forte odore, chiamano i carabinieri. È successo a Roma, in un’abitazione in via dei Volsci 10, nel quartiere San Lorenzo. Allertati dai vicini, i carabinieri hanno rinvenuto il cadavere di un’anziana donna di 80 anni, in avanzato stato di decomposizione. Ad aprire la porta, dopo una lunga trattativa, una 43enne, figlia della defunta e con problemi psichici, che inizialmente non voleva far entrare i militari dell’Arma.

La macabra scoperta dei carabinieri

Una volta entrati, i carabinieri della stazione San Lorenzo hanno trovato il cadavere dell’80enne nel corridoio tra i rifiuti. La morte, a quanto si apprende, risalirebbe a diverso tempo fa. Sulla vicenda è arrivata un’informativa in Procura e i pm capitolini potrebbero disporre l’autopsia. Intervenuti sul posto, oltre ai vigili del fuoco, anche i carabinieri della VII sezione del Nucleo Investigativo per i rilievi.