Campania, prima sfascia il pronto soccorso dell’ospedale, poi incendia la camera del carcere

Campania, prima sfascia il pronto soccorso dell’ospedale, poi incendia la camera del carcere

“Un atto gravissimo, ha messo a repentaglio anche la vita degli altri prigionieri”, ha detto il consigliere regionale Borrelli


AVELLINO – “Il detenuto che, nei giorni scorsi, ha prima devastato il pronto soccorso dell’ospedale Moscati di Avellino, a distanza di poche ore ha incendiato la camera di pernottamento dove era recluso nel carcere di Bellizzi Irpino. Un atto gravissimo, ha messo a repentaglio anche la vita degli altri prigionieri costretti ad essere evacuati. Tolleranza zero per azioni del genere, per questo criminale nessun beneficio o sconto di pena per i reati commessi. Va assolutamente punito a dovere e condannato per interruzione di pubblico servizio. Che nessuno si sogni di dargli gli arresti domiciliari, in situazioni del genere occorre pugno duro”. Così il consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli.