Dispersione scolastica, firmato a Giugliano il protocollo tra Comune e dirigenti degli istituti

Dispersione scolastica, firmato a Giugliano il protocollo tra Comune e dirigenti degli istituti

Con il sindaco Pirozzi e l’assessore al ramo Limatola, in aula consiliare anche i rappresentanti di Polizia di Stato e Carabinieri


GIUGLIANO – Firmato in aula consiliare di Giugliano il protocollo d’intesa “Dispersi in rete” con cui l’amministrazione comunale e i dirigenti scolastici si impegnano a porre un freno al fenomeno della dispersione scolastica. Presenti anche i rappresentanti del Commissariato della Polizia di Stato di Giugliano – Villaricca e della Compagnia dei Carabinieri di Giugliano, a sancire una sinergia quanto mai necessaria.

La dispersione scolastica è spesso all’origine delle cosiddette “baby gang”, gruppi di giovanissimi che commettono illeciti e aggressioni nascondendosi dietro i numeri da branco. “Abbiamo per questo voluto creare la comunità educante – sottolinea l’assessore Tonia Limatola – con scuole, associazioni, parrocchie e forze dell’ordine affinché si pongano le basi per percorsi di formazione che possano rivestire un ruolo chiave nella fase della prevenzione – ovvero quando i ragazzi non hanno ancora abbandonato la scuola – seminando germogli di legalità. Giugliano è la prima città a sottoscrivere questo protocollo, è una cosa di cui andare fieri”.

Soddisfatto anche il sindaco Nicola Pirozzi: “Con la firma di oggi abbiamo compiuto un altro importante passo lungo quel cammino di ripristino della legalità che è alla base della mia azione amministrativa”.