Donatella uccisa dal marito a 38 anni: lui aveva accompagnato i bimbi dai nonni prima del delitto

Donatella uccisa dal marito a 38 anni: lui aveva accompagnato i bimbi dai nonni prima del delitto

Ieri sera la famiglia era stata avvistata in pizzeria, poi l’atroce massacro. L’uomo è stato trovato morto nella sua auto in mattinata


LECCE – La tragedia è accaduta a Novoli, in provincia di Lecce. Matteo Verdesca, marito di Donatella Miccoli, 38 anni, ha ucciso sua moglie a coltellate durante la notte, poco prima delle due. Ancora poco chiari i motivi dell’atroce delitto. Matteo e Donatella erano sposati da nove anni e avevano 3 figli: il più grande, 19 anni, e poi una bimba e un altro piccolo maschietto. Per fortuna non erano in casa quando il loro papà ha ucciso la mamma.

Ieri sera Donatella, suo marito e i loro figli sono stati visti insieme in piazza per la festa di San Luigi a Novoli. Poi Matteo ha accompagnato a casa dei nonni i bimbi ed è tornato a casa con Donatella. Cosa sia successo dopo è ancora un mistero. Come riportato dal Messaggero, a notte fonda alcuni vicini di casa li avrebbero sentiti litigare. Poco prima delle 2 Matteo avrebbe preso un coltello uccidendo la moglie, poi, forse preso dal panico, è fuggito. Le sue ricerche sono ancora in corso. Una delle ultime fotografie pubblicate sul profilo Facebook di Donatella ritrae la loro famiglia felice e sorridente. «Vi amo», scrive lui. «Anche noi», risponde lei.