Elena uccisa dalla madre, la nonna: “Credo lo abbia fatto perché voleva liberarsi della bimba”

Elena uccisa dalla madre, la nonna: “Credo lo abbia fatto perché voleva liberarsi della bimba”

“Abbiamo creduto alla versione del rapimento perché non potevamo mai immaginare che una mamma potesse arrivare a ciò”, ha detto la nonna


CATANIA – Disperazione e lacrime sul luogo del ritrovamento della piccola Elena. I nonni paterni, il papà, gli zii e la compagna del padre che in lacrime ha chiesto più volte ai carabinieri di poter vedere la bambina.

La nonna ai giornalisti ha raccontato come hanno ricevuto la notizia: “Lei ha telefonato mio figlio e urlava per telefono senza farsi capire. Abbiamo creduto alla versione del rapimento perché non potevamo mai immaginare che una mamma potesse arrivare a ciò. Mio figlio l’ha anche difesa sostenendo che una cosa del genere non fosse possibile.”

I MOTIVI DELL’ATROCE GESTO

“Era ossessionata da mio figlio, l’ultima volta che si sono lasciati lei le inviava tantissimi messaggi, veniva sotto casa bussava. Lo minacciava con Elena. Ossessionata, penso, perché mio figlio aveva un’altra compagna, molto legata alla bambina. Non credo si sia trattato di gelosia, era ossessionata. Lei voleva monopolio su mio figlio. Io credo che quando lei ha saputo e capito che mio figlio non voleva più tornare con lei ha commesso quest’azione indegna. Lo ha fatto, forse,  perché voleva liberarsi voleva fare questa vita libertina. Poteva lasciarla a noi”, questa una nuova supposizione della nonna sui motivi dell’atroce delitto della piccola Elena