Giornata mondiale per la sicurezza degli alimenti, Fao: “600 milioni di malattie all’anno per cibo non sicuro”

Giornata mondiale per la sicurezza degli alimenti, Fao: “600 milioni di malattie all’anno per cibo non sicuro”

Il messaggio di quest’anno è “cibo più sicuro, salute migliore”


ITALIA – Con circa 600 milioni di casi di malattie di origine alimentare all’anno, gli alimenti non sicuri rappresentano una minaccia per la salute umana e le economie a livello globale. Lo fa sapere la Fao in occasione della quarta Giornata mondiale per la sicurezza degli alimenti che ricorre il 7 giugno.

Il messaggio di quest’anno è “cibo più sicuro, salute migliore”. Garantire la sicurezza alimentare, sottolinea la Fao, è una priorità della salute pubblica e un passo essenziale per raggiungere la sicurezza alimentare. Efficaci sistemi di sicurezza e di controllo della qualità sono fondamentali non solo per salvaguardare la salute e il benessere delle persone, precisa la Fao, ma anche per promuovere lo sviluppo economico e migliorare i mezzi di sussistenza, favorendo l’accesso ai mercati nazionali, regionali e internazionali. “Ognuno, ovunque ha diritto a cibo sufficiente, sicuro e nutriente – afferma il direttore generale della Fao, Qu Dongyu – eppure, nel suo viaggio dal terreno alla tavola, il cibo può diventare pericoloso in qualsiasi momento. La sicurezza alimentare riguarda tutti, dai governi e dalle imprese alimentari agli esperti scientifici e aiconsumatori. Averne consapevolezza può prevenire le malattie di origine alimentare, quindi cibo più sicuro significa salute migliore”.