Massacrato di botte e lasciato morire in un campo: è giallo sulla morte di Elio Russo

Massacrato di botte e lasciato morire in un campo: è giallo sulla morte di Elio Russo

La Procura di Santa Maria Capua Vetere ha disposto l’esame autoptico


RECALE – Continua il mistero sulla morte di Elio Russo, trentaduenne di Recale che è stato ritrovato privo di vita nella giornata di ieri,  all’interno di un terreno della zona. Le novità dell’ultima ora è che Elio è stato ritrovato col volto tumefatto ed il corpo pieno di contusioni, chiari segni di un feroce e brutale pestaggio. Pestaggio che poi molto probabilmente ha portato al decesso dell’uomo in quanto non è stato soccorso ed è stato lasciato morire da solo.

Dunque, adesso Elio è vittima di omicidio.

 

Il cadavere è stato notato, intorno alle ore 13:30 di ieri, da un podista che ha subito allertato le forze dell’ordine. Dai primi riscontri emerge che Russo sia stato vittima di un violento pestaggio. La Procura di Santa Maria Capua Vetere ha disposto l’esame autoptico con il quale si chiariranno tutti i dettagli ed i motivi del decesso.