Napoli, arriva il fermo per il 17enne che ha ucciso la madre

Napoli, arriva il fermo per il 17enne che ha ucciso la madre

Dopo l’omicidio il ragazzo si sarebbe affacciato al balcone urlando e sporco di sangue


NAPOLI – È stato disposto il fermo di pm per il 17enne che ha ucciso a coltellate la madre in una traversa di via Mezzocannone, nel centro storico di Napoli. Al momento ancora non è chiaro il movente e anche la dinamica è ancora da ricostruire nei dettagli ma, dai primi accertamenti, pare che il ragazzo si sia scagliato contro la donna con numerose coltellate al culmine di una lite.

La tragedia ieri sera, 15 giugno, in un’abitazione di Rampe San Giovanni Maggiore, dove il giovane viveva con i genitori, entrambi medici. Il 17enne, adottato da piccolo e originario della Lituania, avrebbe raccontato ieri sera alle forze dell’ordine di avere ucciso la donna, Filomena Galeone, 61 anni, al culmine di un litigio, scoppiato quando in casa c’erano soltanto loro due. Dopo l’omicidio il ragazzo si sarebbe affacciato al balcone urlando e sporco di sangue, i vicini di casa avrebbero quindi chiamato i soccorsi. All’arrivo del 118 e dei poliziotti il giovane, che è apparso in stato confusionale, ha detto di essere chiuso in casa e di non essere in possesso delle chiavi.