Napoli, bagnanti tra i rifiuti: scene vergognose

Napoli, bagnanti tra i rifiuti: scene vergognose

Borrelli: “Si intervenga subito per difendere il nostro mare dagli inquinatori e dai tanti teppisti”


NAPOLI – “Un bidone che galleggia nei pressi della riva a Rotonda Diaz e, tutto intorno, rifiuti di ogni genere che si arenano sulla spiaggia. Bicchieri e piatti di plastica, assorbenti, vaschette di gelato, cartacce. Poco distanti alcuni bambini che timidamente entrano nell’acqua facendosi largo tra i rifiuti. E’ la scena desolante che si è palesata questa mattina davanti agli occhi di cittadini e turisti.

Proprio nei giorni del ‘tutto esaurito’ in città. Trovo vergognoso e inaccettabile che il lungomare versi in queste condizioni per l’inciviltà di alcuni e la sciatteria e la strafottenza di altri. Si intervenga subito per difendere il nostro mare dagli inquinatori e dai tanti teppisti che, spesso, gettano finanche monopattini elettrici e biciclette a noleggio su arenili e scogliere.

Oltre al controllo delle forze dell’ordine è auspicabile l’intervento di una task force di Asia pronta a intervenire in questi casi per evitare danni seri all’immagine della città proprio all’indomani della ripresa del boom turistico. È necessario inoltre che siano messe in funzione le docce pubbliche e la pedana per disabili. Inoltre va eleminata la pozza di liquami che si è formata sul lido per una perdita”. Questo il commento del consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli, che ha ricevuto video e foto da alcuni cittadini indignati.

COMUNICATO STAMPA